SERVIZI IN APPALTO A BORDO DELLE NAVI PASSEGGERI

Il Ministero chiarisce che per il personale addetto ai servizi a bordo è sufficiente il Familiarization Training

martedì 17 luglio 2018

Il Ministero dei Trasporti, ed in particolare  la Direzione Generale per la vigilanza sulle autorità portuali, le infrastrutture portuali ed il trasporto marittimo e per vie d'acqua interne, ha fornito una importantissima indicazione a tutte le  imprese che forniscono servizi a bordo di navi  e traghetti. 

La Direzione Generale,  a seguito della riunione avuta lo scorso 3 luglio, a cui ha preso parte il Dr. Antonio Amato, ha precisato che il personale privo di libretto, che non ha alcun incarico per la sicurezza, deve effettuare l'addestramento di cui alla Regola VI/1 e Sezione A-VI/1.1 relativo alle informazioni di sicurezza (Safety Familiarization  Training).

ll Basic Training  consiste, invece, in un addestramento speciale, richiesto al  personale marittimo altamente qualificato, destinato all’assistenza dei passeggeri in situazioni di emergenza. 

Il Ministero dei Trasporti ha precisato che tale formazione, dai costi rilevantissimi,  spetta al personale privo di libretto che ha incarichi specifici relativi alla sicurezza.

Un eventuale obbligo dell' iper specialistico Basic training  per tutti i lavoratori a bordo che  si occupano di servizi di accoglienza, ristorazione, e bar, avrebbe significato la crisi e la possibile chiusura di centinaia di imprese e la conseguente perdita di migliaia di posti di lavoro.

Questo importante chiarimento fornito dal Ministero dei Trasporti, rappresenta una indicazione di notevole rilevanza ed un respiro di sollievo per tutte le imprese che forniscono servizi in appalto, con proprio personale, a bordo delle navi passeggeri, e per tutto l'indotto del settore specie nel pieno della stagione estiva.

I commenti sono visibili solo agli iscritti.